Loading...
Magazine 2018-01-22T16:35:57+00:00

Raccontiamo le storie e i valori di chi vive e lavora a sostegno della Biodiversità e si rinnova nella sicurezza del Biologico.

Le interviste della redazione sono uno spazio per tutti coloro che partecipano al viaggio del “Treno della Biodiversità”

Un Magazine di approfondimento giornalistico che raccoglie le testimonianze in ambito agricolo. nella formazione, dal mondo e dall’attualità.
Il tutto condito dalla presenza di eventi realizzati durante le migliori Fiere Internazionali di settore che da Milano a Bari diventano le “piazze” in cui si incontrano i veri protagonisti del nostro percorso

Il Magazine è al centro del progetto di Biodiversity.Bio e piattaforma di appoggio unica del settore, capace di essere un viaggio non solo virtuale, in cui le storie diventano video-messaggi, parte integrante di una comunicazione articolata e completa: ufficio stampa, redazione, produzione video e creativi del mondo del cinema e della televisione, realizzano web series, format e cortometraggi promozionali con al centro della notizia le interviste di taglio giornalistico. Focus il mondo della Biodiversità e del Biologico in ogni sua forma ed espressione.

L’esito del “viaggio fatto di Uomini, di Semi e Piante”, diventa un vero e proprio film

scopri il magazine on-line

C’era una volta un Agricoltore

Un solo uomo in tuta mimetica, cappellino di lana e sguardo di ghiaccio, sposta alberi ad alto fusto, da un muletto che si muove a scatti veloci, all’entrata del Palazzo dei Congressi di Bologna, nella domenica precedente all’apertura di Eima 2016, la più importante Esposizione Internazionale di Macchine per l’Agricoltura e il Giardinaggio.

La pioggia annoiata di inizio novembre è un filtro grigio, eppure il solito chiacchiericcio della troupe televisiva in stato di ricognizione, si ferma di colpo, per osservare una scena che agisce nel nostro inconscio come una scure e fare posto alla certezza di essere coinvolti in un nuovo inizio.

Tra poco quello sguardo attento e concentrato si aprirà in un sorriso di accoglienza e in trenta minuti, ci accorgiamo di essere davanti a chi può raccontare la storia della politica in Agricoltura degli ultimi trent’anni e che ha reso possibile ad una rosa rimanere intatta e allo stato di splendore in cui è stata colta quindici anni fa.