La prima tavola rotonda sul biologico italiano

 

La prima tavola rotonda sul biologico italiano

Iniziate con successo le tavole rotonde che ci accompagnano a Sana, Cersaie ed Eima-Mia 2018: otto motivi per partecipare.

Si è tenuta lunedi 11 giugno, la prima delle otto tavole rotonde di approfondimento che la Fondazione BioHabitat con l’Hub di giornalismo digitale Biodiversity.Bio, ha realizzato presso la sede della Galleria Cavour Lounge di Bologna, con la partecipazione degli Organismi di Controllo e Certificazioni associati in Ass.O.Cert.Bio

Con il Patrocinio delle più importanti manifestazione del settore e come sintesi di un percorso di contenuti di oltre 15 anni, la Fondazione BioHabitat, eredita l’esperienza del Parco della Biodiversità di Expo 2015, e ha avviato con successo, fino al grande evento durante EiMA-Mia, a novembre 2018, un percorso di otto tavole rotonde di avvicinamento ai grandi temi del Biologico, e della Multifunzionalità in agricoltura. 

Il Format ha visto la partecipazione di Gianluca Cristoni – Presidente della Fondazione Biohabitat,  il Dr Riccardo Cozzo, in qualità di Presidente di Ass.O.Cert.Bio  e in rappresentanza di  Bioagricert, il Dr Fabrizio Piva, Presidente di  CCPB, il Dr Alessandro D’Elia – Direttore di  Suolo e Salute e in dalla platea a microfono aperto, il Dr Vincenzo Vizioli – AIAB e il Dr Lorenzo Fidora – FNP Agricoltura Biologica – Confagricoltura. 

Non sono mancate le testimonianza imprenditoriali e giornalisti invitati all’evento.

L’evento che ha raggiunto, in poche ore, le oltre 5.400 visualizzazioni, è l’inizio di un percorso di contenuti audio-video garantiti dall’uscita delle sintesi degli interventi, accompagnati dagli articoli di approfondimento che la redazione di Biodiversity.bio sta realizzando in avvicinamento ai prossimi appuntamenti del 25 e 26 giugno.

Tornando ai contenuti, nel primo giro di interviste si sono chiariti i motivi della nascita di Ass.o.cert.bio, del settembre 2017, e si sono spiegati i numeri che oggi vedono il biologico italiano esportato, al secondo posto dopo gli Stati Uniti.

Tutti gli interventi hanno voluto mettere a fuoco i pro e i contro sul mercato del biologico: l’aspetto sociale ed economico, il valore della ricerca, l’interesse del mercato internazionale, l’iter legislativo delle autorizzazioni e dei controlli, il conflitto di interessi, il grande tema della riservatezza, le prospettive di sviluppo. Una comunicazione attenta ad aprire le porte a un percorso di consapevolezza nei meandri delle norme europee e italiane e non da ultimo, un ampio confronto sulle responsabilità di tutto il sistema che monitora e realizza una importante radiografia, in tempo reale del settore, garantendone la qualità e le garanzie. Un sommario delle tematiche che ha per obiettivo dare voce al “Bosco delle idee che cresce, più che all’Albero che cade”, ed essere un punto di partenza anche per il confronto diretto con il consumatore finale.

Per rivedere la diretta e partecipare ai prossimi appuntamenti, condividendo la “Forza, le Risorse e i Valori del Biologico italiano”, seguite gli aggiornamenti direttamente dalla pagina Facebook di @Biodiversity.bio.

Prossimi appuntamenti: lunedi 25 e martedi 26 giugno 2018.

Ass.o.cert.bio: Bioagricert, CCPB, Suolo e Salute, Ecogruppo Italia, Sidel, Bios, Icea, Abicert.

Per informazione e contatti:
Marcella Marzari +39 3475109352

Patrocinio:
Cosmoprof,  Adi Emilia-Romagna, Accademia di Brera di Bologna, GBC Italia

Team Partners: Ass.O.Cert.Bio, CCPB, Ecogruppo Italia, Suolo e Salute, Bioagricert

Team Leader: Latifolia Group – MMMovieLive – Eventi di Cartone – 7Gold – Dandarì-Pub

Fiere ed eventi in programma: Tavole Rotonde (giugno-novembre) – Sana, Cersaie, Eima-Mia
Sana

By | 2018-06-13T14:37:24+00:00 giugno 12th, 2018|Media|Commenti disabilitati su La prima tavola rotonda sul biologico italiano