Bologna 12 aprile 2019

Il cambiamento, la ricerca, la salute e il benessere a tutto tondo sono le prerogative per una riflessione anche in area Cosmofarma Restaurant, Fondazione BioHabitat – Latifolia Group – Chloe, pad 30 Mall.

Torna il Format degli approfondimenti “Fatti, non Parole” che mette a fuoco nel capitolo dedicato alla manifestazione internazionale della farmaceutica.

FORMAT

Tema centrale  “Sicurezza e Qualità”, individuato, in due eventi, i case histories raccolti nella prima parte del viaggio del “Treno della Biodiversità”, che la Fondazione BioHabitat ha esteso da febbraio 2019, a un tour di eventi nazionale.

Prevenzione, sicurezza alimentare, tutela del prodotto Made in Italy e formazione, sono i cardini degli interventi, sostenuti dalla Fondazione, dell’azienda agricola La Regina del Bosco di Travagliato (BS) e dei fondatori del primo Festival del Wellness a Roma previsto dal 26 al 28 ottobre.

L’IDEA

Un’idea di progetto che nasce dalle parole del Presidente Gianluca Cristoni e portato avanti dalla piattaforma di comunicazione di Biodiversity.Bio diretta da Marcella Marzari: “Allo stesso tempo siamo un progetto itinerante, prendiamo il meglio da ogni contesto e lo portiamo con noi. Il network che ne scaturisce non è solo una rete d’impresa, ma è un raccoglitore di contenuti. Sempre più spesso sono le piccole e medie aziende a portare avanti la ricerca nei settori dell’agricoltura, del paesaggio, dell’attenzione all’ambiente, attraverso il loro lavoro quotidiano, e al centro c’è il ruolo dell’agricoltura, dell’agricoltore e lo scambio di idee. Un impegno a sostegno della multifunzionalità in agricoltura, a cui hanno aderito negli anni, Enti Fiera internazionali, associazioni di categoria e istituzioni.”

Per l’edizione 2019 del Format in area relax della Lounge Vip coordinata dalla Coopertiva Chloe e immersa nella magia “Verde” di Latifolia Group, anche la presentazione del Bando nazionale per progetti d’impresa, designer e artisti ideata dal Prof. Alfonso Fraia.

Un viaggio nei cinque sensi, a corona di un tema che parte dall’analisi dei dati e dallo studio della Multifunzionalità in Agricoltura, attività di supporto e secondarie, che la Fondazione BioHabitat concentra nel marchio M.i.A. e di cui entro il 2019 verrà realizzata una ricerca istituzionale.