[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_2″ layout=”1_2″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” border_radius=”” box_shadow=”no” dimension_box_shadow=”” box_shadow_blur=”0″ box_shadow_spread=”0″ box_shadow_color=”” box_shadow_style=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Un viaggio emozionante:
Regina del Bosco
Festival del Wellness (Roma)
Fondazione BioHabitat

[/fusion_text][fusion_separator style_type=”single solid” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” sep_color=”” top_margin=”30″ bottom_margin=”30″ border_size=”” icon=”” icon_circle=”” icon_circle_color=”” width=”” alignment=”center” /][fusion_code]PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iMzUwIiBoZWlnaHQ9IjMxNSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9Tc0ZfUUNSZ0c0MCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93PSJhY2NlbGVyb21ldGVyOyBhdXRvcGxheTsgZW5jcnlwdGVkLW1lZGlhOyBneXJvc2NvcGU7IHBpY3R1cmUtaW4tcGljdHVyZSIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==[/fusion_code][fusion_separator style_type=”single solid” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” sep_color=”” top_margin=”30″ bottom_margin=”30″ border_size=”” icon=”” icon_circle=”” icon_circle_color=”” width=”” alignment=”center” /][fusion_images picture_size=”auto” hover_type=”zoomin” autoplay=”yes” columns=”5″ column_spacing=”13″ scroll_items=”” show_nav=”yes” mouse_scroll=”no” border=”yes” lightbox=”no” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina23.jpeg” image_id=”3897|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina22.jpeg” image_id=”3898|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina121.jpeg” image_id=”3899|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina120.jpeg” image_id=”3900|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina19.jpeg” image_id=”3901|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina18.jpeg” image_id=”3902|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina17.jpeg” image_id=”3903|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina16.jpeg” image_id=”3904|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina15.jpeg” image_id=”3905|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina14.jpeg” image_id=”3906|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina13.jpeg” image_id=”3907|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina12.jpeg” image_id=”3908|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina11.jpeg” image_id=”3909|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina10.jpeg” image_id=”3910|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina9.jpeg” image_id=”3911|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina8.jpeg” image_id=”3912|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina7.jpeg” image_id=”3913|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina6.jpeg” image_id=”3914|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina5.jpeg” image_id=”3915|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina4.jpeg” image_id=”3916|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina3.jpeg” image_id=”3917|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][fusion_image image=”http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/regina2.jpeg” image_id=”3918|full” link=”” linktarget=”_self” alt=”” /][/fusion_images][fusion_separator style_type=”single solid” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” sep_color=”” top_margin=”30″ bottom_margin=”30″ border_size=”” icon=”” icon_circle=”” icon_circle_color=”” width=”” alignment=”center” /][fusion_code]PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL3ZpZGVvLnBocD9ocmVmPWh0dHBzJTNBJTJGJTJGd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbSUyRm1hcmNlbGxhLm1hcnphcmklMkZ2aWRlb3MlMkYxMDIxNDUxNDQwNjE1MzI3OSUyRiZzaG93X3RleHQ9MCZ3aWR0aD0zNTAiIHdpZHRoPSIzNTAiIGhlaWdodD0iMzE1IiBzdHlsZT0iYm9yZGVyOm5vbmU7b3ZlcmZsb3c6aGlkZGVuIiBzY3JvbGxpbmc9Im5vIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dUcmFuc3BhcmVuY3k9InRydWUiIGFsbG93RnVsbFNjcmVlbj0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+[/fusion_code][fusion_separator style_type=”single solid” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” sep_color=”” top_margin=”30″ bottom_margin=”30″ border_size=”” icon=”” icon_circle=”” icon_circle_color=”” width=”” alignment=”center” /][fusion_imageframe image_id=”3923|full” max_width=”” style_type=”” blur=”” stylecolor=”” hover_type=”none” bordersize=”” bordercolor=”” borderradius=”” align=”none” lightbox=”no” gallery_id=”” lightbox_image=”” lightbox_image_id=”” alt=”” link=”” linktarget=”_self” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=””]http://www.biodiversity.bio/wp-content/uploads/2019/04/57070893_10214522750001870_7041298740887420928_n.jpg[/fusion_imageframe][fusion_separator style_type=”single solid” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” sep_color=”” top_margin=”30″ bottom_margin=”30″ border_size=”” icon=”” icon_circle=”” icon_circle_color=”” width=”” alignment=”center” /][fusion_code]PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL3ZpZGVvLnBocD9ocmVmPWh0dHBzJTNBJTJGJTJGd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbSUyRm1hcmNlbGxhLm1hcnphcmklMkZ2aWRlb3MlMkYxMDIxNDUwNjQ5MTM5NTQxNSUyRiZzaG93X3RleHQ9MCZ3aWR0aD01NjAiIHdpZHRoPSIzNTAiIGhlaWdodD0iMzE1IiBzdHlsZT0iYm9yZGVyOm5vbmU7b3ZlcmZsb3c6aGlkZGVuIiBzY3JvbGxpbmc9Im5vIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dUcmFuc3BhcmVuY3k9InRydWUiIGFsbG93RnVsbFNjcmVlbj0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+[/fusion_code][fusion_separator style_type=”single solid” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” sep_color=”” top_margin=”30″ bottom_margin=”30″ border_size=”” icon=”” icon_circle=”” icon_circle_color=”” width=”” alignment=”center” /][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Festival Wellness Roma – dal 26 al 28 ottobre 2019

Aperte le iscrizioni per partecipare alle attività del primo evento che che tratterà il benessere a livello globale dove il concept tradizionale di fiera si integra con quello dell’ “Action Living”, ovvero veicolare informazioni attraverso modalità comunicative dinamiche, facilitando il dialogo tra le aziende ed i visitatori più esigenti.

[/fusion_text][fusion_separator style_type=”single solid” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” sep_color=”” top_margin=”30″ bottom_margin=”30″ border_size=”” icon=”” icon_circle=”” icon_circle_color=”” width=”” alignment=”center” /][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Questa mattina ci si sveglia con la consapevolezza di aver creato un precedente anche per noi di BioDiversity.Bio Fondazione Biohabitat
CosmofarmaExhibition #cosmofarma2019
È stato un successo e #FattiNonParole alla sua prima uscita ed 2019 ringrazia tutti
Lo staff @Gianluca Cristoni Maurizio Saliera Latifolia Chloe Società Cooperativa VinoItaliano Eventi di cartone

Le storie che con noi da oggi proseguono il viaggio del #trenodellabiodiversità
Festival Wellness
La Regina del Bosco
Gioia Villanova
Daniele Brandolini
Elena Bonomi e papà Roberto
Tania Bosio e Manola Lola Bosio

Inizia il percorso di crescita dell Osservatorio della Fondazione con Marcella Marzari e il prof Alfonso Fraia e tutte le istituzioni che hanno contribuito alla sua nascita
Assocertbio
Associazione Nazionale Donne del Vino Emilia Romagna
Associazione Nazionale Donne dell’Olio
E i partners storici
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BOLOGNA
Green Building Council Italia
Cosmoprof Worldwide Bologna

E i nuovi incontri
Cosmofarma Exhibition
#sana2019
#cersaie2019
#agrilevante2019
#FestivalDelWellness Roma
#Accademy2000

E per le novità….ancora qualche giorno e una sorpresa!!!!!

[/fusion_text][/fusion_builder_column][fusion_builder_column type=”1_2″ layout=”1_2″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” border_radius=”” box_shadow=”no” dimension_box_shadow=”” box_shadow_blur=”0″ box_shadow_spread=”0″ box_shadow_color=”” box_shadow_style=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Chiude Cosmofarma Exhibition 2019 e anche per la Fondazione BioHabitat si rivela un successo.

La manifestazione che apre con i numeri sul 2018 e le stime per il 2019, segnala che per un valore di vendita superiore ai 1.850 milioni di euro la farmacia vede una concentrazione dei prodotti per il viso e corpo oltre la metà del totale dei consumi cosmetici, rispettivamente il 28,2% e il 24%.

Fondazione BioHabitat negli ultimi due anni ha intrapreso il viaggio del “Treno della Biodiversità” passando attraverso le Fiere internazionali di comparto più importanti d’Italia.

Da novembre 2018 e con l’avvento delle lounge dedicate, gestite dal partner Chloe, il progetto aspira a diventare una “terra di mezzo” e raccoglie, non solo contenuti editoriali ma prodotti Made in Italy, con l’obiettivo di replicare, ad ogni evento, un luogo fisico, all’insegna del relax e della progettazione nel verde, di Latifolia Group.

Ecco che l’area si trasforma in una piattaforma di comunicazione e marketing (B2B e B2C) diretta dal progetto Biodiversity.Bio che la Fondazione vede in statuto come luogo ove promuovere progetti e idee a sostegno della biodiversità.

Il Format “Fatti, Non Parole” diretto da Marcella Marzari regala le dirette della Fondazione BioHabitat – Biodiversity.Bio, scoprendo i case histories che della Multifunzionalità in Agricoltura (M.i.A), che diventano testimonial delle aree di attività, partendo dal confronto e dall’ascolto di storie vere.

Una ricerca sul campo che mette a confronto i dati istituzionali aggiornati in tempo reale, partecipando agli eventi con gli organizzatori delle Fiere di settore che hanno aderito, e che permette di mappare un disegno più complesso dell’Italia che cambia, anche in Agricoltura.

PERCHE’?

Il caso a Cosmofarma Exhibition è di esempio.

PREMESSA E MISSION

Se diamo per buoni i dati nazionali con circa 56 miliardi di euro di valore della produzione della branca agricoltura, silvicoltura e pesca, mettendo in evidenza l’Italia come leader europeo, con oltre 4,9 miliardi di euro, per valore della produzione delle attività di servizi, con un’incidenza nel 2016 delle attività di supporto e secondarie pari al 22,3%, cosa e come si muove il restante 77,7%?

Elicicoltura 2020

Di sicuro non è monitorata dai dati Istat, fermi al 2010 e che del comparto non rivela la presenza (ascolta il video Regina del Bosco), ma entriamo nei numeri.

Una radiografia che comporta una una riflessione importante sull’andamento del settore.

Fermo restando che i dati ufficiali e le stime italiane sono ferme al 2014, un recente report mondiale “World: Snails (Except Sea Snails) – Market Report. Analysis and Forecast to 2025” pubblicato da IndexBox, mette in evidenza le prospettive di sviluppo e la crescita della produzione mondiale.

Nel 2016, il mercato stima un consumo globale di 43 mila tonnellate per un valore di vendita di circa 154 milioni di dollari, in cui l’Italia si pone come produttore al quarto posto, dopo Spagna, Marocco e Francia con circa 2100 tonnellate, facendo parte del 69% del totale.
E parliamo solo di consumo per la cucina per un incremento previsto fino al 2025 del +11% annuo.

Ponendo l’attenzione anche sui dati di importazione dove Marocco, Indonesia, Romania, Francia, Cina, Bosnia e Erzegovina sono i maggiori esportatori, occorre mettere in evidenza importanti aspetti come qualità e sicurezza.

L’importanza di una normativa che metta al primo posto la salvaguardia del sistema produttivo è diventata anche un’esigenza europea.
Già nel 2013 la Francia in una Question Time all’Assemlée Nationale del Ministro dell’Agricoltura, si pose la richiesta di garantire ai consumatori la qualità escludendo ogni problema di contaminazione radioattiva, d’igiene, di qualità organolettica mediocre e soprattutto la tracciabilità di una specie da proteggere. 

Ora il tema comporta la messa a sistema anche italiana di una inclusione della produzione nelle stime di analisi agricola annuali e ove non evidenziato, la possibilità di inclusione specifica dell’attività agricola in elicicoltura, sostenendo un disciplinare italiano in linea con le normative europee, ma aperto alle nuove prospettive di sviluppo del comparto, inclusa la cosmesi e la farmaceutica.

CASE HISTORY: LA REGINA DEL BOSCO E LA MISSION (VIDEO INTERVISTA)

Dare alla chiocciola italiana la tutela di prodotto; prevedere la nascita di un consorzio di produttori che monitori stoccaggio e ne garantisca una tabella con prezzi di vendita a seconda della specie (in particolare per le chiocciole italiane dagli otto ai quindici euro); operare al fine di agevolare l’accesso a finanziamenti come PIF (progetto integrato di filiera), PAC ( politica agricola comune) e PSR (piano sviluppo rurale); stabilire parametri ufficiali per l’importazione.

“La Regina del Bosco”, azienda agricola nata nel 2015 con sede a Travagliato, in provincia di Brescia, rappresenta una delle produzioni in elicicoltura più moderne del territorio italiano. La tenuta accoglie due allevamenti di chiocciola Helix Aspersa per un totale di circa 3 milioni di unità in sistema di allevamento italiano all’aperto, con alimentazione solamente vegetale.

Una realtà che nell’ambito della Multifunzionalità in Agricoltura, in attività di supporto e secondarie gioco un ruolo importante anche nell’attuale cambio generazionale, in quanto rappresentato da giovani professioniste del settore che per passione e amore per la Natura, hanno scelto di investire il proprio futuro aziendale, con il sostegno della famiglia, in in un progetto con forte attenzione alla sostenibilità ambientale e alla biodiversità.

QUINDI?

Ora torniamo alla Multifunzionalità in Agricoltura (M.i.A.)
Da oltre 15 anni nel marchio M.i.A Multifunzionalità in Agricoltura, oggi portato avanti dalla Fondazione BioHabitat e FederUnacoma, ove confluiscono le attività di contenuto e valorizzazione del comparto, come ad esempio interi padiglioni in ambito di EIMA e Agrilevante, si sono delineate quattro aree:

Area BLU: Gestione e controllo degli invasi (laghi artificiali e biolaghi); Gestione dell’equilibrio idrogeologico; ingegneria naturalistica; Gestione delle aree con funzione ambientale (bird watching, parchi territoriali); Regimazione delle acque; Mantenimento dei canali.

Area Gialla: il colore della vitalità: Mantenimento della vitalità delle aree culturali; Mantenimento dell’agricoltura urbana e periurbana; Conservazione delle eredità culturali delle campagne; Svolgimento delle attività ricreative (fattorie didattiche e agriturismo); Identità sociale delle aree culturali Pratica di agricoltura terapeutica e sociale.

Area Verde il colore del paesaggio: Gestione del paesaggio e dell’habitat; Gestione della biodiversità; Realizzazione e gestione del verde pubblico e privato; Realizzazione e gestione del verde specializzato (sportivo verticale e pensile); Manutenzione del territorio (sgombero della neve, sfalcio dei prati, movimento terra); Geotermia, biogas, compostaggio.

Area bianca, sicurezza e qualità: Filiera corta e farmer market; Produzione biologica.

FONDAZIONE BIOHABITAT – BIODIVERSITY.BIO

La Fondazione BioHabitat porta avanti i contenuti del Parco della Biodiversità di EXPO 2015 che ha ereditato un “Viaggio di Uomini, semi e piante” di oltre 20 anni di progettazione a sostenibilità ambientale del Presidente Gianluca Cristoni:Allo stesso tempo siamo un progetto itinerante, prendiamo il meglio da ogni contesto e lo portiamo con noi. Il network che ne scaturisce non è solo una rete d’impresa, ma è un raccoglitore di contenuti. Sempre più spesso sono le piccole e medie aziende a portare avanti la ricerca nei settori dell’agricoltura, del paesaggio, dell’attenzione all’ambiente, attraverso il loro lavoro quotidiano, e al centro c’è il ruolo dell’agricoltura, dell’agricoltore e lo scambio di idee. Un impegno a sostegno della multifunzionalità in agricoltura, a cui hanno aderito negli anni, Enti Fiera internazionali, associazioni di categoria e istituzioni.”

PROVIAMO A IMMAGINARE IL 2019

Se per ogni Area della Multifunzionalità in Agricoltura e nello specifico alla fine ogni attività di supporto e secondaria avesse un suo testimonial come La Regina del Bosco, cosa potremmo trovare nell’evento di sintesi a Festival del Wellness – Fiera Roma dal 26 al 28 ottobre?

IL TRENO DELLA BIODIVERSITA’

Per questo motivo, anticipando la nascita di un Osservatorio della Fondazione a sintesi di ogni comparto, declinando la raccolta di dati e il confronto attraverso un calendario di appuntamenti che prevede eventi in e off Fiera e attivando una selezione di progetti d’impresa col bando nazionale del Prof Alfonso Fraia, “Le Note di Leonardo”, è facile cogliere l’opportunità di fare il viaggio con noi.

Una radiografia finale e apparentemente unica nel suo genere è lecito pensare possa essere uno strumento per guardare a fondo l’Agricoltura con occhi diversi.

La Fondazione BioHabitat e Biodiversity.bio hanno reso visivo l’obiettivo del 2109 con una frase slogan “L’Agricoltore, custode della Terra, decide di salvarla”

In fondo le storie sono solo da scrivere e “per raccontare una fiaba, devi entrare in un Bosco: il bosco delle idee della Fondazione BioHabitat è una delle voci di Madre Natura.

Vale la pena ascoltarla.

[/fusion_text][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]